Post

Visualizzazione dei post da 2014

Il discorso di fine anno di Nonna Maria (2014)

Immagine
"Nonna Maria con questo breve e semplice video messaggio, augura a tutti voi un buon inizio di anno".... La ricetta per uscire da questa lunga crisi? "SACRIFICIO e PAZIENZA"..!!!!

Nonna Maria

Passaparola: "La Nascita di Gesù" - di - Padre Andrea Gasparino

Immagine
<<Lo depose in una mangiatoia, perchè non c'era posto per essi in albergo>> (Lc 2,7).

<<In quella stessa contrada c'erano dei pastori>> (Lc 2,8).

<<E si avviarono in fretta>> (Lc 2,16).

<<Dopo aver veduto, poi fecero conoscere ciò che era stato loro detto di questo bambino>> (Lc 2,17).


<<Lo adagiò in una mangiatoia>>
Dovette essere ben rimarcato questo particolare dalla Madonna, infatti Luca lo riporta tre volte. Perchè Gesù, hai voluto nascere così? Perchè volevi insegnare ai tuoi fratelli, di tutti i tempi, il valore del sacrificio e del distacco dalla comodità? Le comodità sono la miseria, più mi attacco, più resto attaccato, fino a diventare schiavo. E molte carità, molti doveri non li faccio più o li faccio male, perchè son troppo schiavo della comodità. Le comodità impediscono grandi cose. La liberazione dalle comodità significa disponibilità al regno di Dio ai poveri, a tutti, disponibilità alla carità. Perchè hai voluto n…

Questo è quello che penso di Famiglia Cristiana...

Immagine
Non si può dire che i soldi dati a Benigni 84 milioni di euro), sono soldi spesi bene. Mi complimento con Famiglia Cristiana per questo elogio alla Rai e al dio denaro...solo perchè Benigni ha diffuso i 10 comandamenti.....


Peppe Cotroneo

Passaparola: "E' Natale" - di - Madre Teresa di Calcutta

Immagine
"É Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. E’ Natale ogni volta
che rimani in silenzio per ascoltare l’altro. E’ Natale ogni volta
che non accetti quei principi che relegano gli oppressi ai margini della società. E’ Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano nella povertà fisica e spirituale. E’ Natale ogni volta
che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. E’ Natale ogni volta
che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri".

Poesia di Ignazio Buttitta - " Non mi lassari sulu..." -

Immagine
"Ascutami, parru a tia stasira
e mi pari di parrari o munnu.
Ti vogghiu diri
di non lassàrimi sulu
nta sta strata longa
chi non finisci mai
ed havi i jorna curti.
Ti vogghiu diri
chi quattr'occhi vidinu megghiu,
chi miliuna d'occhi
vidinu chiù luntanu,
 e chi lu pisu spartutu nte spaddi
è diventa leggìu.
Ti vogghiu diri
ca si t'appoji a mia
e io m appoju a tia
non putemu cadiri
mancu si lu furturati
nn'assicutanu a vintati.
L'aceddi volanu a sbardu,
cantanu a sbardu,
nu cantu sulu è lamentu
e mori'ntall'aria.
Non calari ]'occhì,
ti vogghiu amicu a tavula;
e non è vero mai'
ca si deversu di mia
c'allongu i vrazza
e ti chiamu: frati"...

Una lezione di Jose Mujica......

Immagine
"Appena i politici incominciano a salire in alto, diventano subito dei Re. Non so come funzioni, ma quello che so è che le Repubbliche sono nate perchè nessuno sia più di qualcun altro. L'ostentazione delle cariche è come qualcosa che è rimasto dal passato feudale. Hai bisogno di un palazzo, di un tappeto rosso e di molte persone dietro di te che dicono "Si, signore". Credo che tutto questo sia orribile".  (Jose Mujica)

Poesia dedicata ai giovani e non solo... "Questo giorno".....

Immagine
"Considera questo giorno poiché esso é vita. Nel corso fugace questo giorno racchiude tutte le verità, tutte le realtà della sua esistenza; la felicità del fiorire, la gloria dell'azione, lo splendore della bellezza. Poiché ieri non é che un sogno, e domani non é che una visione, ma l'oggi ben vissuto, dà ogni giorno trascorso un sogno di felicità, e fa di ogni giorno futuro una visione di speranza. Così, considera questo giorno".
(Poesia indiana)

Passaparola: "La decrescita serena" - di - Serge Latouche

Immagine
"La parola d'ordine della decrescita ha soprattutto lo scopo di sottolineare con forza la necessità dell'abbandono dell'obiettivo della crescita illimitata, obiettivo il cui motore è essenzialmente la ricerca del profitto da parte dei detentori del capitale, con conseguenze disastrose per l'ambiente e dunque per l'umanità.
A rigore, sul piano teorico si dovrebbe parlare di acrescita, come si parla di ateismo, più che di decrescita. In effetti si tratta proprio di abbandonare una fede o una religione, quella dell'economia, del progresso e dello sviluppo, di rigettare il culto irrazionale e quasi idolatra della crescita fine a se stessa.
La nostra società ha legato il suo destino a un'organizzazione fondata sull'accumulazione illimitata. Questo sistema è condannato alla crescita. Non appena la crescita rallenta o si ferma è la crisi, il panico.
Per permettere alla società dei consumi di continuare il suo carosello diabolico sono necessari tre ingredient…

Passaparola: "l'Onestà" - di - Sandro Pertini

Immagine
In questo periodo storico difficilissimo, non solo per la mancanza di lavoro, ma soprattutto per la mancanza di valori, sto leggendo discorsi e pensieri di uomini e donne che con il loro esempio, hanno cambiato la storia del mondo. 
Uno di questi è il grande Sandro Pertini, che in uno dei suoi discorsi più significativi diceva:
"Da noi (politici) deve partire l'esempio di attaccamento agli istituti democratici e soprattutto l'esempio di onestà e di rettitudine. Perché il popolo italiano ha sete di onestà. Su questo punto dobbiamo essere intransigenti prima verso noi stessi, se vogliamo poi esserlo verso gli altri. Non dimentichiamo, onorevoli colleghi, che la corruzione è nemica della libertà". (Sandro Pertini).
Il presidente Pertini ha parlato e praticato sempre l'onestà, una virtù ormai in via di estinzione.
Ma che cosa vuol dire letteralmente questa parola? ("L'onestàindica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in…

La vita é preziosa, abbine cura #MadreTeresadiCalcutta

Immagine
"Si sempre pronto a prenderti cura degli altri, a notare le cose e a rispondere alle altrui necessità... Può trattarsi semplicemente di trasportare un secchio d'acqua, di fare attenzione a tavola. 
Diventa un costruttore di ponti. Ascolta e rispetta le idee degli altri, permettendo loro di dire quello che hanno da dire senza interromperli.
Sii discreto ma generoso nelle tue azioni, dando il meglio di te stesso. 
Chi agisce in silenzio é migliore di chi si lamenta rumorosamente.
Sii anche disposto ad accettare la tua debolezza e i tuoi difetti, senza irritazione e senza frustrazioni". 
(Madre Teresa di Calcutta)

Speriamo che Reggio Calabria rifiorisca presto...

Immagine
Reggio Calabriafinalmente ha il suo sindaco e come ben sappiamo, dovrà passare ancora molto tempo per vedere questa città risorgere, e risplendere come un tempo.
Secondo il mio modesto punto di vista, la prima cosa da fare, è quella di far chiarezza sui conti del comune e incominciare a pensare come non appensatire più le varie bollette (acqua, illuminazione stradale, ecc..), a carico dei cittadini, che in questi due anni di commissariamento si son visto lievitare.
Giuseppe Falcomatà, sa benissimo che l'avventura Reggio è uno scoglio altissimo, che solo praticando una buona e sana politica e puntando con la massima energia sulle politiche sociali, sull'ambiente, sulla legalità, sul trasporto pubblico,  e sul turismo (mare pulito, museo, arte, turismo religioso, cucina, bellezze naturali), si potrà rivedere e riassapore una nuova "primavera".
In bocca al lupo caro amico.....


Reggio Calabria non puoi più sbagliare

Immagine
Scegliere il nuovo sindaco non è una cosa semplice, specialmente quando ad eleggerlo è una città distrutta dalla cattiva politica che per troppo tempo ha preso in giro. Il centro destra candida un "nuovo volto" Lucio Dattola, presidente della Camera di Commercio di Reggio, ma come ben sappiamo dietro di lui vi è dj Giuseppe Scopelliti, che dalla sua postazione, dirige e manovra come se fosse ancora lui al comando.
Il centro sinistra mette in campo Giuseppe Falcomatà, anzi lui, insieme a tantissimi giovani, si guadagna la maglia di candidato sindaco, grazie alla vittoria avvenuta alle primarie.  Poi vi sono tantissimi altri nomi, come Chizzoniti, Ferrara, Musarella, Morabito ecc.. che saranno coloro che faranno quadrare i conti, se vi sarà un ballottaggio. Io personalmente spero vi sia un risultato netto e chiaro lunedi mattina, perchè andare al ballottaggio, significherebbe rischiare un "accumulo di inciuci e di rimpasti" per far vincere, ancora una volta, chi ha porta…

Presentate le liste (“Coalizione Reggina”) di Alternativa Democratica ed Ethos presso Piazza Camagna- Reggio Calabria-

Immagine
I candidati delle due liste sono stati chiamati sul palco dal portavoce della coalizione Roberto Irali che, insieme alla vice presidente di Ethos Gianna Raineri, ha introdotto il momento di festa e di allegria. Ci sono stati anche gli interventi di Giorgio Nordo e Giuseppe Canale di Reggio in Movimento che hanno sottolineato la “stanchezza” dei reggini nel veder circolare sempre gli stessi nomi e che il numero elevato di candidati evidenzia la volontà di tante brave persone a voler mettersi in gioco per un profondo cambiamento. Un altro intervento significativo è stato quello di Mimmo Martino dei Mattanza che ha voluto  rimarcare come la  denuncia dello sfacelo, fatta, da lui fino ad oggi attraverso la musica, non basta più, preferendo la via della candidatura al Consiglio Comunale nella lista di Ethos con la quale condivide il programma elettorale.   Un grande applauso  ha accompagnato la presentazione del candidato a Sindaco Giuseppe Musarella che nel suo intervento ha tirato  la sol…

Passaparola: "come intendiamo risolvere la questione ATAM" - di - Giuseppe Musarella ETHOS

Immagine
L'Amministratore dell'A.T.A.M. ha recentemente inviato una lettera aperta ai candidati a sindaco di Reggio Calabria, in cui, dopo avere esposto la situazione economica aziendale, sono stati loro richiesti un impegno ed una proposta per l'Azienda che lo stesso Amministratore richiedente dirige. In quanto candidato, ritengo doveroso esprimere il mio parere, che spero risulti chiaro e diretto. Proprio in quest’ottica, non posso però esimermi da una premessa che ritengo necessaria. La premessa riguarda la gestione complessiva di una classe dirigente assolutamente non all'altezza del compito assegnatole dal voto popolare, gestione riferibile tanto all'Atam, quanto alle altre Municipalizzate Reggine. Una gestione clientelare, oscura, collusa, disastrosa sia dal punto di vista economico che da quello dell’efficienza dei servizi. Figlia di un modo di “fare politica” che qualcuno, ancora oggi, contro ogni evidenza dei fatti, cerca di rivalutare e scusare, all'ombra di p…

#AmministrativeReggioCalabria2014

Immagine
"Qualcuno in questi giorni mi ha chiesto da quale parte sto in queste amministrative 2014 che si terranno il 26 ottobre a Reggio Calabria.
Ci tengo a precisare che non appartengo al mondo della politica, ma semplicemente in questo mio spazio web, scrivo e pubblico quello che é il mio pensiero, dando anche a tutti coloro che propongono qualcosa di buono e di concreto per la comunità uno spazio.
Il mio colore politico? Che Reggio risorga presto".


Peppe Cotroneo

Caro amico mio, stai attento ai lupi...

Immagine
"Caro dottor Dattola,
i gesti e le parole del candidato sindaco del PD non sono ne arroganza e ne spavalderia, ma semplicemente voglia di ricostruire una città umiliata e distrutta da tutta la classe politica comunale, provinciale e regionale.
Quello che serve veramente é il confronto leale e non pensare che un ragazzo di 31 anni non possa far nulla per rendere la mia e la sua città migliore.
Vogliamo rivedere Reggio risorgere, ma tutto ciò é possibile, se tutti insieme cittadini, destra, sinistra, centro, associazioni, movimenti, praticassimo seriamente l'unica cosa che permetterebbe di rendere un progetto serio e duraturo: " l'onestà".


Peppe Cotroneo

Presentazione di ETHOS - Massimo Musarella - Amministrative Reggio Calabria 2014

Immagine
Presentazione di ETHOS. Parla Massimo Musarella, socio fondatore di questa realtà associativa, impegnata a Reggio Calabria nel campo della legalità, dell'energie alternative e nel ricostruire una città martoriata dalla cattiva politica e dalla malavita.
ETHOS e la sua coalizione, si presenteranno a queste amministrative 2014, mettendo in campo cittadini istruiti e non figli di un sistema politico malato e inciucione.

L'Italia di Renzi

Immagine
"Questa é l'Italia di Renzi. Fame, povertà, disoccupazione e false promesse sono il suo forte.
Mi dispiace dirlo, ma ci meritiamo le prese per il culo del premier e della sua compagnia.
Quando ci sveglieremo da questo lungo sonno"?
Forse mai!!!!!

Il mio discorso alla nazione....

Immagine
"Perché siamo una nazione con un debito pubblico infinito? Perché il lavoro sembra un miraggio?
Ecco le mie soluzioni per una nazione un pò particolare"......!!!!


Peppe Cotroneo

Papa Francesco: il decalogo della felicità

Immagine
1-Vivi e lascia vivere“, o come dicono a Roma “Campa e lascia campare” il cui significato è “Vai avanti e lascia che gli altri facciano altrettanto”.
2-Donati agli altri“: chi non si apre verso gli altri finisce prima o poi per chiudersi in se stesso diventando egoista.
3-Procedi con calma“: si tratta dell’andamento tipico degli anziani, che “sono la memoria del popolo”, e che hanno “la capacità di muoversi con gentilezza e umiltà, una calma nella vita”.
4-Preserva il tempo libero“: giocare coi figli, appassionarsi di letteratura o di arte ma anche semplicemente spegnere il televisore quando ci si siede a tavola affinché questa non impedisca alla famiglia di comunicare".
5-Trascorrere la domenica in famiglia” e con la famiglia, condividendo e comunicando: “la domenica è per la famiglia”.
6-Troviamo modi creativi per dare lavoro ai giovani” è dunque il sesto punto nel decalogo della felicità di Papa Francesco. “Dobbiamo essere creativi con i giovani. Se mancano le opportuni…

Meno PIL per tutti

Immagine
Il PIL (prodotto interno lordo), nel primo semestre è calato dello 0.2%, questo ha messo in crisi il Governo Renzi considerando che siamo in recessione tecnica. La “variazione  acquisita” per il 2014, cioè quella che si otterrebbe se di qui a fine anno non ci fossero variazioni, è pari al -0,3%. Non si è salvato nessun settore: è peggiorato l’andamento dell’industria, ma anche quello dei servizi e dell’agricoltura. E nemmeno la domanda estera ha dato un contributo positivo. Come dire che sono calate anche le vendite di prodotti Made in Italy fuori dai confini nazionali. Il livello del Pil è il più basso registrato negli ultimi 14 anni. 
Renzi con i suoi 80€, aveva dichiarato a fine marzo, che il PIL sarebbe stato del +0.8 e 0.9%, probabilmente il "ragazzo di Firenze" vive in un'altra dimensione, considerando che la sua priorità da quando ha incominciato a governare il nostro paese, è quella di riformare il Senato (volendo mettere dentro consiglieri regionali e sindaci), …

Lettera di ETHOS al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Immagine
Reggio Calabria 04 agosto 2014
Stimato sig. Presidente, più o meno 40 anni or sono, ricevetti il dono di nascere in Italia, precisamente a Reggio Calabria. Un posto straordinario, che per le sue bellezze ed unicità naturali e storiche non può confinarsi nella limitata e campanilistica logica dell’appartenenza territoriale. Un posto che, indipendentemente dal giudizio di rispettabilissime ed accademiche commissioni, personalmente ritengo patrimonio dell’intera umanità. Ma non è per decantare le lodi di questa meravigliosa porzione di mondo che mi permetto di scriverLe queste poche righe, bensì per chiedere il Suo aiuto, nella qualità di Primo Cittadino della Nazione in cui vivo e di Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura. Ritengo del tutto superfluo raccontarLe la storia degli ultimi anni della Città in cui sono nato, anche perché, tranne qualche rarissima parentesi, è praticamente uguale, da almeno 150 anni, a quella di moltissime altre città del Mezzogiorno d’Italia, da s…

Riflessione: "La solidarietà" - di - Papa Francesco

Immagine
La parola "solidarietà" si é un po logorata e a volte la si interpreta male, ma indica molto di più di qualche atto sporadico di generosità. Richiede di creare una nuova mentalità che pensi in termini di comunità, di priorità della vita di tutti rispetto all'appropriazione dei beni da parte di alcuni...

Papa Francesco

Governu 'talianu - di - Otello Profazio

Immagine
- Per ascoltare questa canzone clicca qui:https://www.youtube.com/watch?v=fiwPH8ZGmyM
Guvernu ‘talianu è veru buttanu… cci zzuca lu sangu a lu pover’omu. Li tassi chi menti su’ cosi trementi, chi fannu tremari li spaddhi e li denti. C’è tassa pe’ tuttu: mangiari e mbivìri, vegliari e dormiri, campari e morìri… C’è sulu ddu’ cosi, a chistu mumentu, chi non su’ soggetti a lu tassamentu!..
Guvernu ‘talianu ti ringraziu chi per pisciari non si paga daziu!… E chi per farsi ‘na ca-ca-cantata Non c’è bisognu di carta bullata!…
Cu’ l’occhi chini e la panza vacanti, ‘na manu d’arretu e l’autra davanti… Ch’i pedi scàusi e li càuzi strazzati jàmu girandu pe’ ‘sti strati strati… Simu arridutti comu l’armi santi… nudi a lu ‘nfernu ‘nta lu focu ardenti… E c’è di luntanu cu’ ‘ndi fa la cucca… e tutti li cosi si cogghi e si ‘mbucca
Guvernu ‘talianu ti ringraziu chi per pisciari non si paga daziu!… E chi per farsi ‘na ca-ca-cantata
Non c’è bisognu di carta bullata!…
Otello Profazio
P.S. >>>Dedico questa canzone a Renz…

Silvio Berlusconi? Il Re-Duce indiscusso della politica italiana

Immagine
Non vi é dubbio, Berlusconi dopo l'assoluzione del processo Ruby, si conferma ancora una volta "il vero protagonista in materia di ingiustiziato e di vero leader dell'amicone Renzi" e di buona parte degli italiani con ancora voglia di inciuci.  Vi é un patto di ferro tra Berlusconi e Renzi, sia sulla Giustizia che sulla Legge Elettorale (una legge senza preferenze, e che confermerebbe tutti i condannati che oggi occupano il potere). Questo é un patto che terrà in vita l'attuale governo delle larghissime intese, sino al 2018. L'informazione, quotidianamente sostiene che il Renzi e la sua squadra, stanno lavorando sulle riforme, riforme tanto annunciate, ma ancora incomplete e lontane tanto quanto é lontana la politica dai reali problemi degli italiani. Stiamo morendo, pian piano. Un'agonia lenta, voluta dal potere, che ci sta stremando sempre di più, facendoci credere che é tutta colpa nostra.  Berlusconi-Renzi? Un binomio perfetto per dare il colpo di gra…

Cosa succederà se continueremo così?

Immagine
Come può il "mondo della politica" dire che l'Italia é fuori dalla crisi, quando i poveri nel nostro paese sono circa 10 milioni? Non é possibile continuare cosí. Dobbiamo cambiare rotta, se non vogliamo disordini di natura sociale. Ci ammazzeremo tra di noi, semplicemente perché lotteremo per un pezzo di pane, mentre i "signorotti della politica", scapperanno con il bottino in tasca e diranno che il popolo italiano ha causato tutto ciò.
#AdessoBasta

Passaparola: Stato e Chiesa: strategia comune - di - Giuseppe Musarella ETHOS

Immagine
Com’è noto, i Patti Lateranensi del 1929 sancirono la “pace” e la ritrovata armonia tra le istituzioni civili dell’allora Regno d’Italia e quelle clericali dell’allora neonata Città del Vaticano. Demandando a chi di competenza analisi e critiche sociali, economiche e culturali su tale importantissimo evento storico e specificando che la fede e la religione non sono assolutamente oggetto di questo scritto, uno degli elementi che accomuna l’agire politico di certi pseudo personaggi statali con quello di certi pseudo personaggi clericali è l’irriverenza mostrata nei confronti del Popolo, sia che si tratti di cittadini, nell’un caso, che di fedeli nell’altro. Infatti, nonostante i continui appelli dei rispettivi Capi di Stato, Presidente della Repubblica e Pontefice, a dipendenti pubblici ed autorità clericali circa l’imperativa necessità di etica e legalità nei rapporti con il prossimo, sono all’ordine del giorno le vergognose ed umilianti vicende di concussione, collusione e, più in gen…

Passaparola: Crisi Maugeri. Non lasciamo che cali il silenzio sulle operazioni di “macelleria sociale” - di - Andrea Polidoro Infermiere

Immagine
Gentile Direttore,
"Salute!”. Paradossalmente è così che pochi sciagurati sciacalli hanno brindato a meschini traffici che hanno dissanguato e compromesso realtà importanti del Sistema Sanitario Nazionale. Non c’è cosa più triste per un operatore della salute che ogni giorno cerca di dare anima e cuore per i pazienti che mettono piede nella struttura di cura in cui lavora, che di vedere come la sanità sia diventata magistralmente una macchina da soldi di cui godono ristretti vertici di potere. Non ho mai digerito il fatto che la salute dovesse essere una fonte di lucro. Non ho mai accettato che un diritto fondamentale sancito dalla Costituzione potesse essere una delle principali fonti di guadagno sulla quale si sono precipitati branchi di avvoltoi in giacca e cravatta.
Di noi, operatori della salute, nessuno parla mai, salvo in caso di tragici errori che rientrano nella casistica etichettata come “malasanità”. Siamo un esercito invisibile di persone che quotidianamente mettono al…