Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

"U Votu" - Passaparola - di Nunzio Di Bella (poeta Messinese)

Immagine
U VOTU ti cecca sulu quannu ci servi picchì 'nto parlamentu vonnu pigghiari i seggi, ti prometti a luna quadrata ma poi..... è sulu na minchiata
gira 'nte casi va 'nte paisi 'nta ogni potta u fogghiu ci misi, ti femma, ti voli parrari e cu na scusa ti potta 'nto bari
ti dici: amico non ‘nt’impigniari picchì io u votu ti vogghiu ciccari così ti ricodda lu vechiu favuri, ca ti fici.... no pi l'amuri
ti cunta na cosa chi ci avia succidutu, mi si scusa, s'avia scumparutu ti parra puru di to parenti, puru si non ci ni futti nenti
prima mi ti lassa e sinnivà ti ricodda lu nomi che scriviri dà ti raccumannu caru amicu io lu to votu l'haiu graditu
davanti e seggi, ti sta ad’aspittari ca lingua a menzu i denti, non po parrari ti vadda, i giochi sunnu fatti, ma di luntanu ti mustra li catti
tu 'nta cabina ca pinna ‘nte manu, pensi o cafè chi ci hai scruccatu apri la bucca, ta fai ridennu...... unni facisti l'estati ti fai l'invennu.


 Nunzio Di Bella

Il "cieco e sordo" POPOLO ITALIANO

Immagine
Come si puó accettare e condividere un voto di scambio?
Gli 80 € sono stati una stretta di mano tra Renzi e i cittadini confusi, alla canna del gas e quella parte del popolo (ormai non piú una sola parte), lobbista, corrotta e ancora legata ad un sistema totalmente marcio.
Il PD, come FI, come Ncd hanno candidato anche degli indagati, mentre il Movimento Cinque Stelle non aveva nessun condannato nelle proprie liste.
L'Italia, mi sembra di capire che ha scelto la via della corruzione, della mafia, del silenzio di fronte a tanto scempio, dando così il benvenuto al "nuovo Silvio Berlusconi" cioé, Renzi.
"Non bisogna scoraggiarsi, ma bisogna continuare a sognare e a lottare per la legalità e per il bene comune.
Fortunatamente una buona parte degli Italiani ha ancora voglia di far risorgere la nostra Italia".


Peppe Cotroneo

O mia cara Reggio non piangere, ti prego

Immagine
O mia cara Reggio Calabria, 
come stai? É un po di tempo che non parlo un pò con te.
I cittadini come stanno? Ieri sera li ho vista in piazza Duomo ad acclamare ancora una volta colui che ti ha contribuito più degli altri alla tua distruzione. Tu non ti senti offesa, oltraggiata e presa per il culo? Sei tanto bella, ma "qualcuno" vuole continuamente imbruttirti e come vedi ci sta riuscendo benissimo.
Lunedi mattina qualcuno festeggerà per la vittoria "dell'eroe Scopelliti", ma in fondo lui ha proposto un certo sistema e alcuni, anzi tantissimi cittadini hanno accettato. Che peccato vederti nostalgica di quel tempo che ho l'impressione non tornerà mai più.
Adesso devo lasciarti, perché forse dovrò prepararmi ad ingoiare questo altro
"boccone amaro".
Ciao Reggio spero di ritrovarti al mio ritorno libera e felice!!!! 

Concessi 5000 euro per il progetto "Il carcere al servizio della città" di Reggio Calabria - Passaparola - di Giuseppe Musarella #ETHOS

Immagine
Pochi giorni fa, si è appreso dalla stampa che alcuni detenuti presso la  Casa Circondariale di Reggio–Arghillà, anche grazie alla disponibilità della locale dirigenza dell’Amministrazione Penitenziaria, hanno scelto di lavorare senza retribuzione per bonificare e sistemare un terreno che la Parrocchia S. Aurelio Vescovo destinerà  a parco giochi per i bambini (http://peppecotroneo.blogspot.it/2014/02/paasaparola-il-carcere-al-servizio.html).
Semplice e concreto esempio di come aiutare gli altri, anche per sentirsi più utili alla comunità, possa far crescere tutti. In tale ottica e con questo spirito, Ethos, pochi mesi or sono, ha presentato alla Provincia ed all’Amministrazione Penitenziaria il progetto denominato “Il carcere al servizio della Città”, prevedendo l’impiego di persone detenute presso la Casa Circondariale di Arghillà per il recupero e la sistemazione di alcune aree particolarmente importanti per la Città, quali, oltre la stessa Arghillà, la Villa Comunale, il parco gi…

Perché vale la pena votare il 25 maggio

Immagine
Domenica 25/05/2014 si darà il via al CAMBIAMENTO.
Il mio voto sarà per il Movimento Cinque Stelle, come 5 sono le persone per cui vale ancora la pena lottare:
1) Madre;
2) Padre;
3) Figli
4) Fratelli e sorelle;
5) Moglie/marito

Gaetano Pezzullo (un caro collega)

P.S. In bocca al lupo per oggi

Quel 26 maggio del 2014

Immagine
"Come sarà bello vedere (Renzi, Berlusconi, Alfano, Napolitano, Bersani, Letta, Verdini, Monti, ecc...), uscire dai cosiddetti "palazzi del potere", con la testa bassa, e con le mani in tasca che stringono ancora un portafogli, con dentro i sacrifici di un popolo. La gente esultante, canterà di gioia per aver riaquistato la libertà ormai negata da troppo tempo. I bimbi correranno felici verso i propri genitori e stringendosi forte forte in un lungo abbraccio intenso e caloroso, piangeranno di gioia, perché consapevoli che un futuro, anzi un presente migliore è ancora possibile".
 Peppe Cotroneo

Il cambiamento è possibile #IoHogiàSceltoeTu?

Immagine
Queste elezioni europee segneranno la storia del nostro paese, ne sono sicurissimo.
L'Europa così come è non va bene, perchè di "comunità" non ha proprio nulla. Quando in una famiglia vi è un problema cosa si fa? Si discute e si cerca di risolverlo tutti insieme. In Europa? Non è cosi. Se una nazione ha un debito viene messa in croce, strozzando i cittadini con le tasse per rimediare gli errori di chi ha e gestisce la cosa pubblica.
È normale tutto ciò? Perché dobbiamo sacrificarci noi, quando la classe politica sperpera, appalta, mangia e va a braccetto con la mafia?
La svolta è possibile solo nel momento in cui a cambiare sia tutto il popolo, perché se non applicheremo un cambio culturale, vuol dire consegnare ancora una volta il nostro paese nelle mani di questi "mafiosi legalizzati", che da più di venti anni ci comprano con le loro false promesse.
Una rivoluzione è necessaria come il sangue lo è per il nostro corpo.
Incominciamo adesso informandoci di più, p…

Solo così l'Italia potrà risorgere

Immagine
Per uscire da questa crisi economica l'Italia secondo me avrebbe bisogno di realizzare in modo concreto e veloce questi quattro punti:
1)Il taglio della spesa pubblica (vedi gli sprechi);
2)Lotta alla corruzione, e attivare il ciclo virtuoso del PIÙ IMPRESE e PIÙ LAVORO, per aumentare il PIL che tradotto vuol dire più reddito ai cittadini e naturalmente piú entrate nelle casse dello Stato Italiano;
3)Valorizzazione e riqualificazione del patrimonio abitativo ed urbanistico, turismo, Made in Italy, elettronica, meccanica, cucina, arte, agricoltura, cinema, musica, design, industria;
4)Tagliare con molta più decisione, il cuneo fiscale, la burocrazia inutile e soprattutto il livello di tassazione asfissiante e demenziale che pesa sulle imprese che a causa di queste super tasse sono costrette ad evaderle per sopravvivere.

<<<Con la morte delle Piccole e Medie Imprese (PMI), a sua volta moriranno i lavoratori, lo Stato, le banche, ma soprattutto il benessere e la democrazia&l…

La povertà? L'unica certezza dell'Italia

Immagine
Sono oltre 1 milione i bambini che in Italia vivono in condizioni di assoluta indigenza e 3 milioni e 500 mila quelli a rischio esclusione, a causa della scarsa qualità educativa.
Le regioni coinvolte sono come al solito sono quelle del sud: Campania, Calabria, Puglia e Sicilia dove vi è una fortissima carenza di servizi fondamentali quali asili, scuole a tempo pieno, sport, arte, internet, e chi più ne ha , più ne metta. Si parla di povertà educativa, le basi di cui ha bisogno un bambino/a per crescere sano e preparato per affrontare il proprio futuro.
Di fronte a tutto ciò cosa fanno i "nostri cari politici?
Vendono solo promesse, mentre l'Italia sprofonda negli abissi della povertà.

Auguri a tutte le mamme

Immagine
"I loro sguardi, i loro sorrisi, i loro rimproveri,
la loro dolcezza, le loro carezze, il loro ricordo, il loro amore, non sono altro che forza per la nostra vita".
Auguri a tutte le mamme!!!!!
#FestaDellaMamma

E questi dovrebbero rappresentarci in Europa?

Immagine
A queste elezioni Europee vi sono candidati improponibili, molti sono noti alla giustizia e altrettanto conosciuti dal popolo, perchè da 20 anni sono attaccati ad una poltrona e perchè quotidianamente invadono le case di ogni singolo italiano tramite la TV, con dichiarazioni e discorsi che sono sempre gli stessi. Questa gente é incoerente, priva di ideali, ma uniti da un unico dio "il potere".
Ecco alcuni nomi che dovrebbero rappresentarci in Europa: Gianni Alemanno (Fratelli D'Italia), Giuseppe Scopelliti (Ncd), Iva Zanicchi (Forza Italia), Alessandra Mussolini (Forza Italia), Clemente Mastella (Forza Italia), Lupi (Ncd), e tanti altri.
Ma questa gente è stata per caso scelta dal popolo? Chi ha attuato la democrazia diretta? Solo il Movimento Cinque Stelle, dove non risiede nessun indagato, nessun massone , ma solo cittadini onesti.
Questa volta possiamo veramente cambiare le cose, partendo dall'Europa per cambiare l'Italia, facendo una vera e propria rivoluzion…

Prima o poi.... toccherà anche a voi

Immagine
La storia ci insegna che prima o poi le bugie hanno le gambe corte.
I vari Renzi, Berlusconi, Alfano, Casini, Mastella, D'Alema, Scopelliti e tantissimi che sono presenti nei "palazzi del potere", prima o poi verranno sbugiardati e mandati a casa senza mezze misure.
La storia del " Rinascimento dell'Italia" incominciare il giorno dopo le elezioni Europee con la vincita del Movimento Cinque Stelle.
Il popolo italiano ha bisogno come il pane di un cambio culturale profondissimo. Solo con la cultura riusciremo a sconfiggere la corruzione e la dittatura che da troppo tempo stiamo subendo.
>>>I cittadini onesti sono i veri protagonisti di una nazione e no coloro che ci governano fottendosene del popolo>>>

#Tuttiacasa 


Lo Stato Italiano sta affondando

Immagine
Per le imprese Italiane è impossibile fare investimenti, ricerca e crescita a causa di un fisco ed Enti che tolgono dalle loro tasche circa il 75% di liquidità. Molte falliscono, altre se ne vanno o vengono vendute e svendute con un grave danno all'occupazione ed all'entrate dello Stato Italiano dove ricava il 90% delle proprie risorse dalla PMI (piccola e media impresa) e dai loro lavoratori. Con la sepoltura delle imprese, vengono seppellite di conseguenza il lavoro, le banche, lo Stato e il reddito dei cittadini.
Il "signor" Renzi invece di pensare alle 80 euro, quindi ad un voto di scambio con circa 10 milioni di italiani, dovrebbe al più presto ridurre la pressione fiscale sulle imprese, sulle famiglie e sui lavoratori dall'attuale 68% e 55% al 33% che è la media OCSE (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), perchè con queste super-tasse ha distrutto, anzi ucciso il 25% della produzione imprenditoriale del paese. Se tutto questo non cambi…